Herbaria

Nel 2004 la Fondazione Carima, animata dalla volontà di promuovere il territorio maceratese, si è messa alla prova uscendo dal suo tradizionale ambito di azione e cimentandosi in un campo del tutto nuovo, vale a dire organizzare un grande evento che proiettasse la provincia di Macerata sulla scena nazionale.
E’ così che l’anno successivo vede la luce Herbaria, una manifestazione che ha all’attivo cinque edizioni di successo e che ha costituito una novità importante per la Fondazione Carima, poiché ha segnato il passaggio verso la realizzazione diretta ed autonoma di una progettualità interna.
I fattori che hanno decretato la sua riuscita sono molteplici.
La scelta di un tema di grande attualità, quello del benessere, declinato in relazione al rapporto tra uomo e natura, e di un luogo ideale per svilupparlo, cioè l’incantevole complesso abbaziale di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra.
Il format originale che, dosando sapientemente idee ed esperienze, ha saputo fornire ai partecipanti informazioni utili per la crescita personale e per migliorare il proprio stile di vita.
L’impostazione multisettoriale dell’evento che, offrendo un calendario ricco di attività diverse tra loro, ha consentito di intercettare gusti ed inclinazioni differenti, permettendo a ciascuno di programmare una visita tagliata su misura.
La validità delle proposte e la presenza di eccellenti professionisti e personaggi prestigiosi, che sono stati in grado di coinvolgere, appassionare e intrattenere un pubblico attento e ricettivo.
Nel corso delle varie edizioni, infatti, nomi illustri del mondo della cultura si sono avvicendati in lezioni magistrali e laboratori, conversazioni e corsi, spettacoli e mostre: da Carlo Petrini a Vito Mancuso, da Susanna Tamaro a Maria Rita Parsi, da Paolo Crepet a Philippe Daverio, da Luca Montersino a Ciro Vestita, solo per citarne alcuni.
Non sono mancate poi delle vere e proprie celebrità, che hanno saputo incantare gremite platee con interviste ed esibizioni dal vivo, come Carlo Verdone, Renzo Arbore, Stefano Bollani, Angelo Branduardi e Nicola Piovani.
Meritano infine di essere citate le rassegne d’arte che hanno accompagnato ogni edizione e il grande Mercato Verde, la sezione fieristica che ha ospitato aziende selezionate provenienti da tutta Italia e anche da fuori confine, mettendo a disposizione dei visitatori quanto di meglio il mercato offre mostra mercato nel settore dei prodotti naturali ed artigianali.
Herbaria 2012, l’ultima in ordine di tempo, si è conclusa con 70.000 presenze, confermandosi come una delle principali manifestazioni dedicate al benessere naturale nel panorama italiano e come importante occasione per valorizzare una terra di eccellenze, in cui cultura, arte, storia, tradizione e ambiente si intrecciano e si fondono armoniosamente.

www.herbaria.it